La marmellata ed il salato

Se una volta marmellate e confetture erano usate solo per la colazione o preparazioni dolci ora attorno a questi prodotti gira il mondo del salato con accostamenti nuovi, insoliti ed estremamente accattivanti.
Ormai non esiste tagliere di formaggi senza la marmellata o la confettura , questi prodotti sulle nostre tavole sono diventati complementari e vediamo il perché.

marmellata-ed-il-salato
marmellata-ed-il-salato

I formaggi essendo privi di zuccheri, e spesso sapidi, bilanciano il gusto nella dolcezza di confettura e marmellata ,ma per ogni tipologia di formaggio c’è la giusta combinazione per legare aromi, gusto e sapore.
Sicuramente il gusto comanda , ma anche in questo campo degli accostamenti ci sono delle regole per il giusto equilibrio, vediamo quali:

  • con FORMAGGI STAGIONATI e SAPIDI si abbineranno le marmellate e confetture più dolci come pere, albicocche, ciliegie e fichi
  • con FORMAGGI FRESCHI , a pasta molle e più dolci invece si abbinano marmellate dal gusto più acidulo come mandarini, limoni, arance, agrumi
  • con RICOTTA o ROBIOLA, formaggi cremosi , mascarpone si consiglia assolutamente marmellata di arance.

Quindi sbizzarritevi pure con i vostri taglieri non dimenticando che ogni marmellata dovrà avere la sua ciotolina ed il suo cucchiaino e che questi prodotti vanno sempre accompagnati con fettine di pane casereccio.

Inoltre è possibile arricchire il gusto degli arrosti e delle carni bollite con salse create con frutti rossi o aciduli allungano il sughetto di cottura con qualche cucchiaio di queste confetture o laccare l’arrosto con confetture per conferire in cottura maggior aroma e gusto.